LA STORIA
 
GRP Televisione è, da anni, una delle principali e storiche emittenti TV Locali del Piemonte
 

Fondata nel 1976, apparteneva alla Gazzetta del Popolo, storico quotidiano piemontese, e fu la prima fra le reti televisive locali torinesi a proporre i programmi, anche da studio, a colori

Nel 1979 cominciò a trasmettere 24 ore su 24, col cambio indicativo del nome GRP - No Stop, che è stato esposto in sovrimpressione per alcuni anni.

Le frequenze UHF da cui trasmetteva originariamente a Torino erano i canali 42 - 66 e 60 che servivano la collina torinese dal grattacielo in piazza Castello e che rendevano la TV ben visibile in tutta la città.

Presto si diffuse capillarmente in tutto il Piemonte, tanto da divenire la più seguita e a rappresentare un punto di riferimento per l’informazione locale. Il suo collegamento societario con il prestigioso quotidiano della Gazzetta del Popolo la fece diventare uno strumento di informazione primario del Piemonte.
 
Sotto la direzione di Giuliana Gardini la redazione raggiunse la dimensione di 17 giornalisti a tempo pieno. In collaborazione con a la Regione Piemonte editò il settimanale Qui Regione che fu diffuso anche da tante altre TV locali, prima esperienza di informazione condivisa.
 
 
Ancora una volta GRP si manifesta la televisione trampolino per molte carriere, non solo del passato con artisti del calibro di Piero Chiambretti, Alba Parietti, Ramona Dell'Abate, Maria Teresa Ruta, e giornalisti come Silvia Rosa Brusin, Daniele Cerrato, più recentemente con Sarah Varetto direttore oggi di SKY News 24, con Carla Piro Mander e Alessandra Perera.
 
 
Piero Chiambretti            Maria Teresa Ruta      Sarah Varetto
                                                                             Piero Chiambretti          Alba Parietti          Maria Teresa Ruta             Sarah Varetto
 
Dal 1996 la proprietà è passata all’imprenditore alessandrino Mauro Lazzarino, che ha dato vita ad una profonda politica di rinnovamento, perseguendo la linea editoriale storica di informazione e contenuti produttivi che aveva reso grande GRP Televisione negli anni.
 
Tra il 2000 ed il 2004 ha consolidato la scelta di ritornare alla originaria vocazione editoriale informativa e di dibattito, con la ripresa di talk show rivolti ai telespettatori interessati al loro contesto sociale.
 
Dal 2008 GRP è diventata editore di carta stampata acquisendo tre settimanali locali nel cuneese, Cuneo 7, Saluzzo Oggi, Bra Oggi, e così arricchendo l'offerta dei suoi contenuti editoriali, dalla TV al web ed alla carta stampata.
 
Cuneo         Saluzzo          Bra
 
Nel 2009 ha intrapreso il passaggio al digitale con investimenti cospicui tecnologici e produttivi, per sfruttare l'occasione di proporre un’offerta articolata su sei canali, GRP Televisione canale 13, GRP News canale 114, GRP Piedmont canale 218, , GRP Sei tu canale 617, GRP Market canale 618, GRP 2.0 canale 619.
La produzione di tutta l'offerta è stata realizzata da un numero rilevante di giornalisti professionisti e di dipendenti, creando una delle maggiori strutture televisive private piemontesi.
 
Tra il 2010 ed il 2012 si è fortemente incrementa l'offerta digitale tramite la rete, con un sito internet innovativo, con due streaming, una offerta on demand attraverso cui si possono rivedere tutti i TG trasmessi e tutte le trasmissioni messe in onda nei giorni e nelle settimane precedenti.
 
GRP Logo Piccolo
 
Tra il 2013 ed il 2016 GRP ha fronteggiato la crisi economica italiana con una riorganizzazione della struttura ma soprattutto delle modalità di lavoro che hanno cercato di coniugare le minori risorse del mercato con cambiamenti innovativi del modo di lavorare.
 
Le attuali sfide sono rivolte all'integrazione dei nuovi media social
in un progetto unitario che vede fortunatamente il televisore
come il luogo della convergenza digitale.
 
 
TORNA A CHI SIAMO