GRP Televisione è una delle principali e storiche emittenti TV locali del Piemonte.
Fondata nel 1976, apparteneva alla Gazzetta del Popolo, storico quotidiano piemontese, e fu la prima fra le reti televisive locali torinesi a proporre i programmi, anche da studio, a colori.
Nel 1979 cominciò a trasmettere 24 ore su 24, col cambio indicativo del nome GRP – No Stop, che è stato esposto in sovrimpressione per alcuni anni. Le frequenze UHF da cui trasmetteva originariamente a Torino erano i canali 42-66 e 60 che serviva la collina torinese dal grattacielo in piazza Castello e che rendeva la tv ben visibile in tutta la città. Presto si diffuse capillarmente in tutto il Piemonte, tanto da divenire la più seguita e rappresentare un punto di riferimento per l’informazione locale.
I primi studi di produzione si trovavano in via San Dalmazzo, sede che fu interessata da un devastante incendio, e successivamente (agosto 1981) si trasferì in Via Camerana, dove disponeva, unica tra le emittenti locali a quel tempo, di due regie e di un van attrezzato con una regia mobile che consentiva di collegarsi in diretta da esterno.
Dal 1996 la proprietà è passata all’imprenditore alessandrino Mauro Lazzarino, che ha dato vita ad una profonda politica di rinnovamento, perseguendo la stessa linea di innovazione tecnica e di contenuti che ha reso grande GRP Televisione negli anni.
GRP Televisione è la Tv delle Città del Piemonte. Forte delle sue quattro sedi a Torino, Cuneo, Alessandria, ed Asti, oltre alle redazioni di Bra e Saluzzo, conta un bacino di utenza di quasi tre milioni e mezzo di piemontesi e una media di 350.000 contatti netti al giorno.
Un percorso di sfide raccolte e vinte, che si esplica nella nuova apertura al digitale terrestre, che GRP Televisione ha deciso di intraprendere con un solido programma di investimenti che mirano ad arricchire la rete di contenuti e tecnologie all’avanguardia.